martedì 31 marzo 2009

POESIA scritta il 30 novembre 1990

L'ARMONIA
Vivo
perchè ancora
riesco ad accarezzare
un sogno
un coro infinito
di voci diverse
di colori diversi
di diverse sfumature
il mio cuore
prova già un brivido
ma non ho parole
per descrivere
questo moto
che in me si accende
solo i miei occhi
ne danno un segno
e cominciano a brillare
di una luce
che mi trascende
e a bagnarsi
di lacrime
calde e appassionate.

7 commenti:

luigi ha detto...

Grazie per il tuo rinnovato passaggio. Che sia un girasole è piuttosto evidente, che 'faccia bene' per tutte le stagioni mettiamolo come augurio reciproco, allargato agli amici. Ciao.

Surrealina ha detto...

Dalla recensione linkata nel tuo ultimo post: "Quando muoiono i sogni è allora che si comincia a morire a poco a poco." Tieniti stretta al sogno finché puoi. Bacio.

Elisa ha detto...

Mi colpiscono in particolar modo questi versi:
"...solo i miei occhi
ne danno un segno
e cominciano a brillare
di una luce
che mi trascende
e a bagnarsi
di lacrime
calde e appassionate."


Trovo che gli occhi siano il più grande mezzo espressivo (non dico nulla di nuovo lo sò! ma leggendo queste frasi mi hanno richiamato questo pensiero). Il fatto è che dò molta importanza a quello che mi comunica lo sguardo di una persona; uno sguardo ti può emozionare, trafiggere, darti gioia e molto altro ancora...
Quando cerchi di trattenere le emozioni, gli occhi ti tradiscono per primi; più trattiene le lacrime e più sgorgano.

P.S.: Hai già inquadrato che ho un aspetto molto razionale che è una parte preponderante in me. Ma in grande conflitto c'è un'emotività che fa a volte "a pugni" con l'intelletto.

Un abbraccio.

Vania e Paolo ha detto...

Colorata e molto leggera...bella !!
Notte Vania

lasettimaonda ha detto...

Scusa la mia curiosità....perchè il 30 novembre 1990....e poi la foto dei bimbi in maschera, perchè?
"....vivo perchè riesco ancora ad accarezzare un sogno....", versi veri, che ancora mi risuonano nella mente.Un abbraccio!Syl-vietta

Arianna ha detto...

Ogni colore una sfumatura! Bella e intensa, ciao da Arianna!

Alex ha detto...

Quanto ho avvertito, leggendo questi versi, un piacevole parallelo fra ingenuità e purezza e infanzia. Elementi da sempre simbiotici e sicuramente riferiti ad un gusto semplice e genuino della vita e delle sue manifestazioni.