sabato 14 marzo 2009

NON HO POTUTO FARE NIENTE....

Posted by Picasa
Mentre facevo la mia passeggita...il mio occhio si è posato su quello che vedete nell'immagine...un uccellino...che chinandomi a raccogliere ho sentito ancora caldo nella mia mano...dove il suo sottile battito stava per spegnersi...e metteva a riposo le sue ali per sempre...è bello colorato non so che tipo sia...come si chiama...so solo che ho provato la stretta al cuore, non potendo più fare niente per lui...e adesso sto pensando come rendergli una degna sepoltura....la tenerezza che ho provato non la riesco a raccontare con le parole...ma per chi vedrà l'immagine penso che da sola basti.

9 commenti:

Nicole ha detto...

Come ti capisco...a me è capitato spesso. Mettilo in una scatola, una piccola scatola e se abiti nei pressi di un giardino la sotterri. o se non puoi, mettilo ai piedi di un albero o sopra un ramo. Ritornerà alla natura.
P.S.




Ti ho risposto da me, e mi scuso ancora per 'l'equivoco, da me causato.

Elisa ha detto...

Una profonda tenerezza: ecco cosa mi scatena questa immagine.
Questo tipo di uccellini, sono creature indifese che non si può non soffermarsi a vederne uno sofferente.

Come dice Nicole, la migliore sepoltura è nella natura.

Ti auguro una buona domenica.

luigi ha detto...

Quando non puoi + fare niente per qualcuno... Dura da mandar giù! E tuttavia credo importante rimanere comunque lì, vicino, presente al suo soffrire e, quando sarà, al suo passare oltre.

lasettimaonda ha detto...

Ciao Franca, quello che hai trovato è un esemplare di cardellino.
Sono bellissimi uccellini e da adulti hanno il capino rosso.
Talvolta non vedono i vetri e facilmente si schiantano contro le finestre....capita regolarmente anche a noi di trovarne qualcuno morto ai piedi della finestra della cucina.....che dispiacere!
Una bella sepoltura sotto ad un albero, ho sempre fatto così!
Un saluto e buona domenica!Syl-vietta

luigi ha detto...

Grazie per l'augurio di PACE! Mi fai pensare a: "Pace a voi...". So che rappresenta il culmine della nostra esperienza terrena, difficile quindi da raggiungere, ma voglio credere al Isaia Profeta che ha annunciato: "Le spade saranno trasformate in vomeri, le lance in falci; sarà un periodo di pace, di prosperità e di benessere. Il mondo può essere migliore...". La sofferenza purifica, hai ragione, quindi sii fiduciosa. Rasserena il tuo spirito, usa i colori in libertà e se ti capita di... volare, guardati con gioia il panorama dall'alto. Cambiare prospettiva a volte significa cambiare la vita! Anche per te domani sia una domenica di pace. Luigi

AnnaGi ha detto...

Questo è uno di quei casi che ci fa sentire impotenti di fronte a...

A me è capitato un caso un po' più fortunato: un piccolo passerotto è capitato, non so come, sul balcone, forse caduto dal nido, non sapeva ancora volare e fuggiva come meglio poteva alla mia vista. Gli ho lasciato un po' di molliche bagnate con il latte cercando di disturbarlo il meno possibile, ma osservandolo attraverso i vetri. Tempo mezza giornata è riuscito a spiccare il volo verso gli alberi davanti al mio palazzo...

Buona domenica, Franca. Seppelliscilo, se puoi, in un giardino. Che tenerezza che fa!

P.S. sono ancora acciaccatissima, spero passi in fretta anche se non mi sembra proprio che sia così
:(

Artemisia ha detto...

Almeno è morto bene, nella tua mano. Bello morire in una mano grande e tenera.
Pensa a questo.

Anonimo ha detto...

Anche a me Franca fa tanta tenerezza...sotterralo vicino a dei bellissimi fiori colorati come il suo corpicino.Ciao

Anonimo ha detto...

Si anche a me fa molta tenerezza, ma consolati pensando che hai avuto la possibilità di ndargli un ultimo istante di calore.