domenica 22 marzo 2009

PROVA DI ACQUERELLO

Posted by Picasa
Questo post lo uso per comunicare per i miei amici pittori...avevo già accennato a Luigi, che avevo tentato questo acquerello ma mi ero arenata dopo aver steso il primo colore...sono partita dal vaso...stamattina appena sveglia, mi è venuta voglia di tirarlo fuori...stanotte ho sognato fiori quindi...con un po' di pazienza sono arrivata fino al risultato che vi è visibile...premetto che nel reale è ancora più brutto, perchè ho poggiato sto vaso lì come su un'isola e ora non so cosa fare nello sfondo...quanto al resto...sono andata a ruota libera, senza avere in mente nessuna delle regole che mi erano state insegnate nelle otto lezioni 3 anni fa...le ho anche dimenticate a dire il vero! Ho usato carte per acquerello, 24x32 300 gr., e i colori solo il giallo, il blu e il rosso, come mi era stato insegnato al corso...la foto è stata scattata in macro, se si clicca sull'immagine è possibile vedere meglio come ho lavorato...l'unica cosa che ricordo mi era stata detta dal pittore che mi dava lezione è che non devono esserci piccoli spazi in bianco tra gli elementi...qui ce ne sono un mare!
Aspetto un vostro consiglio su come lo posso rendere migliore, e cosa posso fare sullo sfondo...anche se capisco che dare questi consigli è quasi impossibile..io provo lo stesso a chiedere
Grazie fin d'ora.....accetto tutto soprattutto le critiche che servono a far prendere le cose con maggiore impegno

6 commenti:

Surrealina ha detto...

Pensa che a me sembra bello anche così. E' pur vero che io sono molto lontana dal mondo delle immagini ... un bacio, con affetto.

luigi ha detto...

Ti dico qualcosa, anche se ‘criticare’ non è il modo migliore per rendersi simpatici. Tenendo conto di quanto dici, te la sei cavata fin troppo bene. La carta mi pare buona, lo sfondo può rimanere neutro, l’insieme risulta gradevole. Ti mancano tuttavia alcuni colori ‘tuoi’, che non puoi ricavare per mescolanza e quindi te li dovresti procurare. I bianchi (quelli del foglio) li considero importanti, sono un colore, danno ‘aria’ alla composizione, permettono di salvaguardare le forme e i particolari, sono i punti di massima luce. Poi: dovresti bagnare leggermente la carta prima di stendere i colori, soprattutto se il soggetto che tratti è leggero e gentile (petali, foglie, cielo, sfondo…), il risultato dovrebbe essere così di maggiore trasparenza e luminosità.
Fin qui. Ad altri il compito di proseguire… Ciao e buona continuazione!

Surrealina ha detto...

Stai a vedere che a furia di "frequentarvi" finirò col prendere un pennello anche io uno di questi e chissà che cosa ne viene fuori!!! ;)

Surrealina ha detto...

Buonanotte Franca e grazie per la tua presenza che mi è preziosa. :)

Anonimo ha detto...

I suggerimenti li lascio a Luigi,io posso solo dirti di continuare a dipingere per il piacere di farlo per il gusto di vedere l'acqua che mescola colori e crea effetti insperati e per me, ancora incapace, imprevedibili. Continuo ad apprezzare la ricchezza del tuo blog, mi sono annotata libri da cercare e ti ringrazio anche per la sincerità e generosità nel condividere esperienze e le tue emozioni in poesia.Spero che i tuoi iris abbiano qualche germoglio, i miei hanno già foglie( come i tuoi erano stati massacrati dai muratori!)
Mi permetto di segnalarti un libro:Florida Scott Maxwell La misura dei miei giorni,un diario ricco di pensieri e domande,che mi è molto piaciuto, forse tu lo avrai già letto.Ciao Teresa

Nicole ha detto...

Se posso...Sei una donna eclettica con estremo buon gusto!