venerdì 27 febbraio 2009

NOTA : questo post provvisorio, sta già raccogliendo commenti che mi hanno già suggerito una forma poetica per accompagnare questa immagine....Syl, per esempio e anche Luigi...praticamente ho già scritto tutto, ma aspetto ancora altri commenti...che magari mi faranno fare delle modifiche alla composizione che ho già fatto...e vorrei dire, che quando il post sarà ultimato , io mi riterrò più o meno solo l'aver avuto l'idea e di aver puntato su questa immagine che mi piaceva, mentre la poesia (o come la si potrà chiamare...sarà frutto collettivo dei miei amici blogger)
Questo post, mi sta facendo andare non poco in confusione....mi rendo conto che ho postato una bozza che avevo elaborato, e non era qui che volevo scrivere...ma invece forse inconsciamente ho fatto una cosa che va bene.
Grazie

8 commenti:

Daniele Passerini ha detto...

Davvero un bellissimo stimolo! Ho scritto il mio commento nel precedente post, va bene lo stesso si?
Buon lavoro!

stelllare ha detto...

non pensavo avessi un blog...adesso lo so...ciao ;o)

lasettimaonda ha detto...

Franca.....sai cosa ho fatto qualche anno addietro????
Ho chiuso dentro uno che non aveva il contrassegno disabili, nel suddetto parcheggio, con la mia macchina con tanto di contrassegno, e poi sono andata a far la spesa.
Dopo 10 min. mi chiamano dalle casse, il tipo era infuriato perchè non poteva uscire.
Io, con una calma olimpica, non da me, gli ho chiesto: "Scusi, lei è disabile?", lo stupido, ovviamente mi ha risposto di no.
A quel punto ho ribattuto:" Allora aspetta!".
Sono stata nel centro commerciale per due ore ed il coglione ha aspettato per due ore!!
Sai che gusto???
Un bacio e buona domenica!Syl-vietta.

lartedinadia.blogspot.com ha detto...

Cara Franca,
Molto bella quest'immagine, molto elegante. Anche se mi da l'idea di un conflitto imminente, mi ha fatto pensare allo Yin e Yang. Da "i misteri dell'astrologia cinese": Lo Yin e lo Yang sono il simbolo dei due principi antagonisti e complementari, il cui gioco indissociabile e la cui costante metamorfosi rappresentano il fondamento, anzi il tessuto stesso dell'universo in azione. Essi simboleggiano gli eterni binomi contrapposti: positivo-negativo, si-no, bianco-nero, giorno-notte, pieno-vuoto, attivo-passivo, maschile femminile ecc. Ciascuno contiene l'altro in germe. Perciò l'uomo (Yang) porta in sé una parte femminile e la donna (Yin) una parte maschile. La coppia Yin-Yang è indissolubile e in continuo movimento, dato che ciascuno dei due termini è portato a divenire il termine opposto e complementare. Lo Yin e lo Yang non hanno in alcun caso un carattere "morale". Nessuno dei due è superiore o inferiore all'altro. La loro opposizione è altrettanto necessaria e poco conflittuale di quella della mano sinistra e della mano destra quando s'incontrano per applaudire".
Ciaooooooooooooo
Nadia

lartedinadia.blogspot.com ha detto...

Franca,
Pensando all'immagine a cui stai lavorando, mi è venuta in mente una poesiuncola (niente di che in verità) che scrissi nel 2003. Recita così:

Per te ho indossato
il vestito più bello che avevo.
Era rosso, rosso amore,
ma tu non lo hai notato.
Allora le vesti ho cambiato
e un abito di nero furore ho infilato.
Così dal tuo torpore finalmente ti sei destato.
Ora di caldo giallo sole vorrei adornarmi,
ma la stoffa preziosa che mi serve
dovrai essere tu a procurarmi.

Già la poesiuncola di per sé è strampalata, ma tu ci vedi un nesso con l'immagine ?

Ciaoooooooooooo
Nadia

artemisia ha detto...

A me pare che Daniele abbia già detto tutto quello che volevo dire io. Potrei aggiungere che il duello è ad armi pari, l'esito è incerto, e anzi si tratta piuttosto di ripetute schermaglie, di una tensione tra i due che non è negativa ma che li lega.

Maurizio ha detto...

Ciao Franca... un duello... un affrontarsi si... ma a viso aperto... guardandosi negli occhi... forse è quello che manca a molte coppie... ed è quello che porta all'assuefazione ed all'indifferenza... chissà... forse è solo un mio pensiero...
Comunque... bellissima foto
Un bacio

Surrealina ha detto...

Non vorrei metterti ansia ... ma quando arriva la poesia?
Bacio.