lunedì 23 febbraio 2009

POESIA

LONTANANZA

Greande sofferenza

pensare a te così,

senza vedere

la luce dei tuoi occhi,

senza sentire il tono caldo

della tua voce

che interrompe il caos

dentro di me

senza la possibilità

di porgerti un niente

nelle mani

per sfiorarti

con dolcezza

e dirti

che ti Amo.

Oh, Amore mio

come credevo

che tutto

potesse essere

più facile

ed invece

già mi manchi così,

così tanto

che non oso

confessarlo

nemmeno a me stessa.

2 commenti:

luigi ha detto...

Molto intensa e vera. Sto pensando che potrei azzardare un accostamento ad... acquerello, anche se non sarà facile. Vedremo!

Alex ha detto...

Io invece un accostamento pittorico non riuscirei a farlo. la sento però molto intima e passionale, e pure anche vicina a talune miei esperienze, quindi mi piace tanto e ti ringrazio davvero per averla postata. Leggere poesie così, a me sortisce da un lato certa malinconia per i ricordi, mentre dall'altro la piacevole sensazione di poter sentire e condividere umori di tale bellezza e profondità. Complimenti.