mercoledì 25 febbraio 2009

DESIDERIO DI BACI

Posted by Picasa
E' diventata
pietra
la mia bocca
cercando
inutilmente
la tua
la nostalgia
brucia
così
distruggendo
anche
il mio respiro.

12 commenti:

lartedinadia.blogspot.com ha detto...

Breve, intensa, struggente ..... molto bella questa tua poesia. Bella anche l'immagine che l'accompagna: il vuoto di un'assenza che appesantisce il cuore, pietrifica lasciando spazio solo allo smarrimento, ad un'irrequieta solitudine. E' così ?
Credo che - se ti va - chiederò il tuo parere su di una traduzione in italiano di un cantico in inglese di Sri Aurobindo che sto facendo a tempo perso, sollecitata dalla mia cara amica argentina.
Un abbraccio.
Ciaooooooooooooooooooo
Nadia

Clara ha detto...

Anch'io l'ho letta stamattina. Piace molto anche a me.
Su alcuni equivoci "riconoscimenti" Clara ti ha risposto. Un bacio Franca.

Surrealina ha detto...

Clara voleva dire "equivochi" ... buonanotte. :)

Alex ha detto...

Breve ma intensa evocazione della nostalgia e di un passato che probabilmente non tornerà più. Bella davvero.

Daniele Passerini ha detto...

Ottima ispirazione Donnachenina.

Nadia, vengo a scrivertelo sul tuo blog... sarei lieto di poterti dare una mano pure io per quella traduzione, è una cosa che amo particolarmente.

P.S. Surrealina che corregge Clara... questo si è è surrealismo!:)

Surrealina ha detto...

Beh io quando fingo ... lo faccio fino in fondo. Insomma provo a farlo sul serio!!!
;)

Surrealina ha detto...

Mi sa che mi son capita da sola ... pazienza, a volte succede.
Un bacio a DonnaChenina e uno anche a Daniele.

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Surrealina, abbiamo capito benissimo...va bene così, un abbraccio!
Franca

Daniele Passerini ha detto...

Capito! Confermo.
E un abbraccio anche da me
:)

Donnachenina blog ha detto...

Ma cosa succede...sono i feromoni della primavera?
Chi se lo becca per primo un ricovero coatto, per sindrome di personalità multipla?
Ragazzi abbiate pietà...io sono vecchia e lenta...e faccio fatica a seguirvi!
Nik, Nyche. clic, cloc, (: >>....
blog, bit...mi va insieme il cervello..come una supercentrifuga di nuova generazione!
Un abbraccio e tutti e due!

Pino ha detto...

Quasi, quasi saprei a chi dedicarla, visto che dopo appena una settimana di primavera in fiore, lei ieri mi ha telefonato e mi ha detto: PINO, TI DEVO PARLARE!
Oh kaiser! temo di sapere già quale sarà il finale.
Sincerità parapapà

Pino ha detto...

Sempre io.
Non ho pubblicato il tuo commento ma rispondo alla tua domanda.
I fatti: 7 giorni di emozioni e quel "ti devo parlare" era in effetti un voler chiudere e conservare queste emozioni.
Buona domenica Franca, la mia diciamo che non è iniziata bene.