sabato 21 novembre 2009

La barchetta solitaria

Mi vergogno un po' a mostrarvelo....ma il soggetto mi piace così tanto!!
E poi è la mia prima prova di mascheratura dei rami degli alberi...solo che avendo usato una carta che non è cotonata, è un semplice foglio da disegno, sapendo per l'0appunto di dover fare una prova non volevo spreacre un foglio di quelli adatti per acquerello, però se guardate soprattutto il tronco sulla sinistra, togliendo la mascheratura mi sono portata via pure il primo strato di carta!!
Andrà meglio la prossima volta.
Un saluto a tutti e un buon fine settimana
Non ridete di me per favore.....
Posted by Picasa

12 commenti:

Arianna ha detto...

La mascheratura è noiosa, anch'io la prima volta ho portato via un po' di carta! Quando serve un po' di bianco qua e là, preferisco usare la cera, a pastello o una candelina...questo soggetto piace molto anche a me :) buona domenica, Arianna!

luigi ha detto...

Stai usando i colori, ti impegni a trovare soluzioni per risultati migliori e temi il nostro... giudizio? Eppure hai colto nei nostri commenti il forte desiderio di rileggerti e seguirti nei tuoi esperimenti, vero? Dunque nessun timore, semmai la disponibilità, che del resto hai, ad accogliere qualche suggerimento legato all'esperienza altrui. Ciao, e che la prossima settimana sia occasione di rinnovati colori. Luigi.

lartedinadia ha detto...

Perchè ridere di te, Franca ? Lo trovo vibrante questo acquerello, con queste pennellate potenti: non mi dispiace affatto. Continua ti prego, per me hai del talento.
Ciaoooooooooooo
Nadia

lasettimaonda ha detto...

E perchè mai si dovrebbe ridere di te?
Sei brava, davvero, però, povera barchetta, così sola soletta, mi mette un pò di malinconia!!
Scherzi a parte, cara Franca, sei creativa e sensibile, la tua scelta dei colori è così delicata ed armoniosa che lascia intuire una una buona dose di quella, che la mia nonna chiamava, "manina felice" che non tutti posseggono!Un saluto!Syl-vietta

Alex ha detto...

Ciao Franca, complimenti per la dedizione e l'impegno. Il risultato non mi sembra per niente male.... continua così, e non temere delle risate, qui c'è solo da ammirarti.

luigi ha detto...

Carissima, ne parlavo ieri sera dell'equilibrio, con gli amici acquerellisti. Alti e bassi sono una costante della vita e anche dell'arte, del resto che cosa è arte e che cosa è vita (vedi 'Notti bianche')? Siamo chiamati a continui aggiustamenti e, capito questo, credo che l'unica cosa da nn fare è quella di rimanere fermi, perchè allora si il rischio di caduta è grande! Ciao, grazie per come sei attenta ai miei lavori, un abbraccio e buon fine settimana. Luigi.

monteamaro ha detto...

Ciao cara Franca, ti leggo con ritardo, ma ugualmente voglio incoraggiarti: niente vergogna, sii contenta di te e di quello che sai eprimere... con l'arte.
Poter "essere" sè stessi, attraverso le diverse espressioni della nostra natura, è una conquista da difendere, e da coltivare.
1 abbraccio, Gianni.

monteamaro ha detto...

Ciao Franca, passo per un saluto e un grande abbraccio.
A presto!

lasettimaonda ha detto...

Ciao Frnca, passo per lasciarti un abbraccio....torna presto perchè ci manchi!Syl-vietta

Alex ha detto...

Un caro saluto....

lasettimaonda ha detto...

Ed io ripasso a salutarti!Un bacio!Syl-vietta

Anonimo ha detto...

E io ti mando un augurio di tanta serenità ! Teresa